Lavoropiù Fortitudo Bologna-Virtus Roma, le pagelle: Sims si fulmina, dinamo Landi. Moore non molla

Alibegovic 6: Parte forte, sulla falsa riga dell’ottima prestazione contro Verona. Energico, combattivo e pericoloso in attacco all’interno dell’area, paga poi il calo di tutta la squadra. Comunque sufficiente.

Lucarelli ng: Non ha il tempo di farsi vedere come nella gara precedente.

Moore 6.5: Parte forte segnando canestri importanti, prendendosi responsabilità e tiri pesanti. Alla lunga non riesce ad incidere ma è uno degli ultimi ad arrendersi all’evidente superiorità della Fortitudo.

Baldasso 6: Positivo dal campo, meno ai liberi, è uno dei protagonisti dell’ottimo primo tempo virtussino. Non contiene poi in difesa gli esterni avversari, capaci di accendersi in un attimo. Serve 4 assist e conferma le capacità di collaborare coi compagni.

Saccaggi 5.5: Non bene alla seconda partita in due giorni, incide molto meno che nel quarto di finale.

Landi 7: L’ultimo a mollare. Consueta capacità di lottare a rimbalzo, con 10 catturati, segna solo 10 punti ma ha anche le mani piene contro un reparto lunghi di esperienza e qualità come quello bolognese. Sta trovando, gara dopo gara, la definitiva consacrazione.

Prandin 6: Nel primo tempo è uno dei migliori. Segna, difende, lotta e sembra essere a buon punto nel processo di integrazione coi compagni. Prende anche un colpo che ne limita l’utilizzo, ma inizia a vedersi qualcosa di buono.

Sims 6: 10+2 fa 12, diviso 2 fa 6. Primo tempo di onnipotenza cestistica. Non lo ferma nessuno, segna da vicino, da lontano, in difesa abbassa la serranda e da li non si passa. Come d’incanto, o meglio come vittima di un perfido sortilegio, nel secondo tempo non tiene più in mano un pallone, si innervosisce, non segna mai e Bucchi lo toglie per la disperazione. Rovina così una prestazione altrimenti magistrale.

Santiangeli 5.5: Anche lui inizia bene, come oramai da qualche partita. Non da però seguito al buon momento, estraniandosi dalla partita, ma a sua discolpa è solo uno dei tanti.

All. Bucchi 6: Nel primo tempo la squadra è leggera e produce una pallacanestro che riempie gli occhi, veloce ed esaltante. Appena ci si rende conto di combattere per un’impresa inaspettata, la palla diventa pesante come un pallone medico e i giocatori si sciolgono sotto le responsabilità. Ha affrontato al meglio una manifestazione vissuta alla vigilia come un’incognita, viste anche le assenze di Sandri e Chessa. Ora è tempo di raccogliere le energie in vista del rush finale di campionato.

Please follow and like us:

Virtus Roma-Tezenis Verona, le pagelle: professor Sims, Alibegovic si sveglia. Moore saggio

Alibegovic 7: Si sveglia dopo un lungo letargo e tira fuori una prestazione simile a quelle di inizio stagione. Si guadagna i 25 minuti in campo con l’energia che dovrebbe mettere sempre, catturando 10 rimbalzi e segnando 8 preziosi punti. Con la speranza che sia un punto di partenza.

Lucarelli 6: In campo ad inizio quarto periodo, con la gara già in mano alla Virtus da tempo, si toglie anche la soddisfazione di realizzare un canestro su delizioso assist di Sims.

Moore 7.5: Trova continuità nell’arco di tutto il match, evita le forzature che ne hanno contraddistinto troppe uscite. Ha anche da marcare un avversario non semplice come Ferguson, non al meglio della condizione però. Riuscisse sempre a giocare così sarebbe una grande svolta per Roma.

Baldasso 6: Non trova il canestro, ma a dire la verità non lo cerca neanche troppo, servendo comunque 3 assist ai compagni. Ha fatto vedere di meglio, ma è comunque sufficiente.

Saccaggi 6.5: Doppia cifra silenziosa, preciso da tre (2/2) non altrettanto da dentro l’area (2/7). Difende però bene, contribuendo di fatto a far inceppare il reparto esterni di Verona.

Landi 7: Tira bene, segna quando serve e non si tira mai indietro andandosi a prendere 7 rimbalzi. Preciso anche nel momento in cui Verona abbozza un accenno di rimonta, dosa bene le energie.

Prandin 6.5: Si fa notare anche in fase realizzativa con 7 punti ed inizia a far vedere le note qualità difensive, seguendo sempre l’avversario diretto e togliendo ogni volta la soluzione migliore. Inizia ad integrarsi nei meccanismi di squadra.

Sims 8.5: Semplicemente, fa ciò che vuole quando vuole. Doppia doppia da 21 punti e 10 rimbalzi, impreziosita da 5 assist. Riesce anche a non sforzarsi più del necessario, restando in campo per 28 minuti. Canestri di potenza, di classe e qualità, dominando in lungo e in largo gli interni avversari, che non sanno mai che pesci prendere. 29 di valutazione alla fine.

Santiangeli 6.5: Non riesce a segnare come nelle ultime uscite in campionato, per cui si mette al servizio dei compagni, distribuendo 7 assist. Dopo la grande partita contro Bergamo sembra aver definitivamente trovato la strada giusta per far vedere finalmente il perchè ci fossero tante aspettative attorno a lui ad inizio stagione.

All. Bucchi 7: Per l’ennesima volta affronta un gara ufficiale senza qualche giocatore a disposizione. C’era qualche incognita attorno a questa partita, non si capiva bene come la Virtus l’avrebbe affrontata. Domina dall’inizio alla fine e si qualifica per la semifinale, preparandosi all’affascinante sfida alla Fortitudo.

Please follow and like us: