Virtus Roma-Givova Scafati, le pagelle: la squadra gira e gioca bene. Tutti promossi

Spizzichino ng: 1 minuto finale per la soddisfazione di giocare al PalaEur, quando ormai è tutto deciso.

Alibegovic 6.5: Prezioso nelle piccole cose, si batte come un dannato a rimbalzo, catturandone 9. Ci mette dentro anche 6 punti e 2 assist, giocando una gara essenziale e intelligente, confermandosi risorsa importante dalla panchina.

Lucarelli 6: Entra con 2 minuti ancora da giocare e ha il tempo di piazzare una tripla dall’angolo, mostrando poi la sua gioia al pubblico già in festa. Una serata che ricorderà.

Chessa 6: Impreciso dalla lunga distanza (1/4) ha comunque il compito di occuparsi di un reparto esterni di buona qualità come quello di Scafati. Si fa notare poco ma riesce a lasciare il segno.

Moore 7.5: Colpisce per la capacità di incidere dopo un inizio non brillantissimo. Segna canestri in uno contro uno, con le sue solite conclusioni che spezzano la regolarità dei giochi. Si mette anche al servizio dei compagni con 7 assist, giocando finalmente una gara completa sotto ogni punto di vista.

Sandri 7: In difesa è il solito mastino, 2 recuperi e 4 rimbalzi. Stavolta ci aggiunge anche la qualità offensiva, realizzando 12 punti con un 5/10 dal campo. Giocatore essenziale per gli equilibri di questa squadra, è tornato sui suoi livelli dopo un lungo periodo condizionato dai guai fisici.

Baldasso 5.5: Non la miglior partita. Nervoso sin dall’inizio, non trova mai il ritmo per mettersi in gara. Sente molto il duello con Contento, scorie della discussa partita di andata. E’ stato uno dei migliori in questa stagione, ci sta un leggero passaggio a vuoto.

Landi 7: Torna sui suoi livelli stagionali, giocando una gara gagliarda e combattiva. Doppia doppia da 14 punti e 11 rimbalzi, stavolta però confezionandola quando la partita è ancora nel vivo. Bello vedere quanto sia coinvolto nella causa, il futuro di una squadra che vuole costruire qualcosa.

Prandin 6.5: La serietà fatta giocatore. Passa dalla tribuna della ultime giornate al quintetto base, scelto da Bucchi come specialista difensivo su Thomas. Gioca 14 minuti concreti, con 5 punti e tanta voglia di dimostrare che si può contare anche su di lui. Complimenti.

Sims 8: 29 minuti nei quali spiega pallacanestro a tutti. 18 punti, 7 rimbalzi e 4 assist, non facendosi intimorire dai raddoppi sistematici della difesa campana. Riesce anche a controllare i nervi quando la gara si inasprisce, evitando il secondo tecnico che lo avrebbe tolto dal parquet anzitempo. Difende anche, legittimando così il premio di MVP del mese di marzo del Girone Ovest.

Matic ng: Anche lui in campo per l’ultimo minuto, sbaglia il tiro da tre che gli regalano i compagni ma ha comunque la soddisfazione di aver calcato il parquet.

Santiangeli 7: Stimolato dall’affrontare la sua ex squadra, si fa subito notare per il piglio positivo col quale entra dalla panchina. Segna i canestri che fanno subito scappare via la Virtus, chiudendo in doppia cifra (13) i suoi 21 minuti. Fa mangiare le mani per quello che avrebbe potuto fare per tutta la stagione, ma ha ancora una partita per incidere.

All. Bucchi 7.5: Non deve essere stata una settimana facile da gestire. La pressione era tanta, ha fatto di tutto per togliere ansia alla squadra. Adesso manca una sola partita per fare qualcosa di davvero eccezionale, molto passerà dall’esperienza di un allenatore che ha già navigato questi mari.

Please follow and like us: