Novipiù Casale Monferrato-Virtus Roma, le pagelle: Sims mangiatutto, Saccaggi da tre! Moore folle(tto)

Alibegovic 5.5: Continua il suo interlocutorio avanti indietro tra momenti buoni e uscite incolori. Le cose a metà servono a poco nello sport e, nonostante catturi 5 rimbalzi nei soli 13 minuti giocati, non incide in attacco e commette 3 falli. Da rivedere, ma il finale di stagione sta arrivando a passi lunghi.

Lucarelli ng: 2 minuti ad inizio secondo quarto, non fa danni e non incide.

Chessa 6.5: Silenzioso per buona parte dell’incontro, nel momento in cui esce Moore per falli inizia anche a buttarla dentro, altro segno di enorme senso di responsabilità del capitano. Sta disputando una stagione consapevole, intelligente e di grande carattere, dando l’esempio ai compagni, ben felici di seguirlo ovunque.

Moore 4: Inspiegabile. In attacco dimostra, ancora una volta, di poter fare ciò che vuole, quando vuole. Ma ha questo fantasma del nervosismo col quale combatte da inizio stagione. Al 28′ commette il suo quarto fallo (i tre precedenti erano dubbi, è vero) ma si rivolge all’arbitro in maniera scomposta e plateale beccandosi il tecnico che lo estromette dal match. E’ uno dei leader tecnici della squadra, per fare il salto di qualità definitivo e per farlo fare alla squadra, deve eliminare certi atteggiamenti. Rischia di essere più deleterio che utile, sarebbe un peccato capitale.

Sandri ng: In panchina solo per onor di firma per un problema muscolare che lo costringe ad uno stop forzato. Lacrime sincere sulla tripla di Saccaggi.

Baldasso 7: Mezzo punto in meno per l’imprecisione dal campo (0/5) con qualche forzatura. Ma, ormai quasi in copia carbone da inizio anno, i palloni pesanti passano per le sue mani dopo che Moore lascia ancora una volta i suoi nel bel mezzo della lotta. Sminestra con sapienza 5 assist, l’ultimo è il più prezioso: penetrazione sul lato sinistro, non appoggia alla tabella e sceglie lo scarico nelle mani di Saccaggi, libero da dietro l’arco. Il finale è storia.

Saccaggi 9: Saccaggi da tre! Si potrebbero dire tante cose, ma la più concreta è che la sua bomba regala 2 punti di platino alla Virtus. Ha faticato ad inizio stagione per un problema fisico che ne ha limitato di molto l’utilizzo, ma rientrando si è messo sempre a disposizione della squadra e del coach. Si è meritato la gioia di ieri, degna ciliegina sulla torta di un periodo molto positivo per lui.

Landi 7: Arriva a Casale dopo una settimana dura dal punto di vista personale, il tutto per fortuna sua e della famiglia risoltosi al meglio. Silenzioso rispetto ad altre volte, soprattutto in termini di punti realizzati (8). Poi, guardi il tabellino e ti accorgi che si è buttato come al solito nella mischia e ne è uscito vincitore con 12 rimbalzi all’attivo. Giocatore maturo, ormai le difese lo temono, mentre la gente della Virtus si gode il suo ragazzone.

Sims 9.5: Inizia sotto traccia, quasi volesse capire che tipo di partita fosse. Qualche avversario, poco furbo, lo fa arrabbiare e lui tira fuori i muscoli e la classe. 41 di valutazione figlio di 26 punti, 15 rimbalzi, 11 falli subiti, 2 stoppate, 1 recupero e 3 assist. Non secondario il 10/10 dalla lunetta, utilissimo in una gara punto a punto. Sente il solletico quando provano a fermarlo duramente, risolve con squisita maestria i duelli tecnici. Sontuoso.

Santiangeli 6.5: Gara concreta per lui, che sembra essersi definitivamente svegliato dopo la super prestazione contro Bergamo. Molto concreto ieri, fa le cose giuste quando servono senza mai cercare di strafare. Riempie tutte le voci statistiche e si guadagna 33 minuti in campo. Solido.

All. Bucchi 7.5: Non ha Sandri, Moore lo lascia nel momento del bisogno. Fa di necessità virtù, tira fuori tutte le risorse dagli altri e fronteggia al meglio la solita emergenza stagionale. Ha fatto sempre sentire tutti importanti, i frutti si vedono nel momento del bisogno e la Virtus esce da Casale con l’ennesima vittoria di cuore, carattere e attributi. Oltre che, a tratti, di ottima pallacanestro.

Please follow and like us: