Remer Blu Basket Treviglio-Virtus Roma, le pagelle: Moore e Chessa 6 politico. Disastro totale

Alibegovic 5.5: Uno dei meno peggio di un pomeriggio da dimenticare. Viene chiamato in causa per soli 18 minuti nonostante i titolari non siano all’altezza delle aspettative. Ha il demerito di perdere 3 palloni, ma non combina grossi disastri e, anzi, sembra uno dei più vivi.

Chessa 6: Uno dei due a provarci seriamente. Mette un paio di bombe importanti nei rari momenti di vita della squadra, ma da solo può davvero poco. Almeno si sbatte.

Moore 6: I pochi minuti della partita nei quali la Virtus prova a combinare qualcosa di positivo, coincidono con i suoi lampi offensivi. 15 punti con 5/9 dal campo e 6 assist, peccato che non servano a svegliare gli altri. Una briciola di positività da portare a Roma per i prossimi e decisivi impegni.

Sandri 5: Ha le mani piene in difesa contro Roberts, non riuscendo però quasi mai ad arginarlo, commettendo inoltre 4 falli. Impreciso dal campo, non da il solito apporto.

Baldasso 5: Viene chiamato quasi subito in causa ad inizio gara quando Bucchi opera tre cambi tutti insieme e da un po’ di energia fresca. Ma poi anche lui cade nell’oblio con tutti gli altri, tirando anche male (3/9).

Saccaggi 4: Gioca solo 10 minuti nei quali non tira mai, commette 2 falli e perde 1 palla. Praticamente uno spettatore non pagante.

Landi 4.5: I numeri raccontano una gara diversa da quella che realmente ha disputato. Non inganni la doppia doppia da 11 punti e 11 rimbalzi, perché è figlia di un 4/16 dal campo e, soprattutto, viene accumulata a giochi ampiamente chiusi. Subito gravato di tre falli, esce mentalmente dalla gara. Ci si aspettava molto da lui, per una volta in stagione ha deluso ampiamente.

Sims 4: Inspiegabilmente nervoso sin dalla palla a due, non riesce mai a mettersi in partita. Sbraita contro i compagni, cerca costantemente il duello con Borra, perdendolo malamente in difesa, con scelte di aiuto sul pick and roll o troppo profonde o totalmente assenti. Da uno del suo valore (e del suo stipendio) ci si aspetta una leadership diversa nei momenti difficili, è il primo ad affondare. Non è la prima volta.

Santiangeli 4.5: Altra gara negativa per lui, arrivato nella Capitale con ben altre credenziali e aspettative. Ha un paio di fiammate ma il pallone del possibile pareggio ad inizio terzo quarto lo spreca grossolanamente, aprendo poi il parziale mortifero col quale Treviglio chiude i conti. I soli 17 minuti in campo la dicono lunga.

All. Bucchi 4.5: Squadra nervosa, deconcentrata già dalla contesa, che non riesce mai a scuotere. Stavolta i timeout non sortiscono effetto, stimola in continuazione i suoi mai però destandoli dal torpore. Troppo spesso si vedono errori ripetuti nel tempo, per un gruppo che ambisce alla promozione diretta è inspiegabile. Continua ad insistere su giocatori che non danno quello che dovrebbero, fatica a trovare soluzioni alternative in questa partita.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *